domenica 4 aprile 2010

COSA E' L'ALLENAMENTO FUNZIONALE?

 La denominazione allenamento funzionale, è ormai di uso comune nel linguaggio di chi lavora nelle palestre e centri fitness. Quello che mi domando è, se questa denominazione rappresenta uno schema di allenamento chiaro a tutti: Personal Trainers, Istruttori di sala e di corsi, ma soprattutto di coloro che lo praticheranno: i clienti!

Cercherò di essere il più chiaro e semplice possibile, in modo da non aggiungere confusione alla confusione:

Si intende per allenamento funzionale una serie di attività volte a migliorare le capacità utili nella vita giornaliera di tutti noi.

Questa è la mia definizione, ne troverete altre, simili, che comunque ridotti alla sostanza vogliono dire quello da me espresso.

Ma arriviamo al dunque. Un allenamento funzionale non è mai settoriale, non allena cioè mai un solo distretto muscolare, ma tende  a coinvolgerne il numero maggiore possibile. Ad esempio un'esercizio che coinvolge pettorali, addominali, tricipiti, quadricipiti e glutei, come possono essere i piegamenti sulle braccia sul BOSU ribaltato ed una gamba sollevata, si può dichiarare assolutamente funzionale.
Dunque possiamo escludere di base, gli esercizi fondamentali del body building nella loro vecchia concezione, mentre vi rientrano le varianti moderne, come ad esempio le spinte su panca piana ma ad un braccio solo, poiché la stabilizzazione da parte dei muscoli del tronco è sollecitata in modo estremo. E cosi diversi altri, con l'ausilio di piccoli attrezzi o in situazioni di precario equilibrio e che quindi sollecitano tutta una serie di muscoli stabilizzatori che nel loro insieme rappresentano il CORE, concetto che merita un discorso a parte.

Rientrano invece tutte quelle attività, tornate alla ribalta o di nuova concezione, che intendono il corpo umano come un’entità unica, da sollecitare globalmente. Di primo acchitto mi sovvengono le Kettlebells, il TRX suspension training, le Clubbells, il GTS Gravity, il Kinesis Technogym, il Bosu, altri piccoli attrezzi ed un’infinità di esercizi a corpo libero.

E quali sono i risultati di un allenamento funzionale?

Equilibrio, coordinazione generale,intermuscolare e intramuscolare, prevenzione infortuni, rapidità, forza e resistenza, una migliorata capacità di apprendere movimenti nuovi, in palestra come nella vita, una miglior gestione del proprio corpo in ogni situazione della vita, ad esempio per portare su per le scale una cassa d’acqua!

Per esperienza vi dico che le persone, donne e uomini, che hanno lavorato esclusivamente con allenamenti funzionali, hanno avuto i risultati migliori, reali e percepiti, si sentono forti, sicuri nei movimenti e lo sono! In buona parte dei casi non soffrono più di dolori precedenti all’inizio degli allenamenti, come mal di schiena, spalle, ginocchia.

Ma occhio, come disse un mio insegnante, più gli attrezzi sono semplici (vedi una Kettlebell), più difficili sono da utilizzare e di conseguenza più facile è la possibilità di infortunio. Pertanto vi prego, qualora il discorso funzionale vi interessi, di affidarvi a professionisti del settore che potranno farvi ottenere risultati incredibili. Lasciate stare il faidate!

ECCO IL TRX: ESEMPIO DI ALLENAMENTO FUNZIONALE:

video

2 commenti:

  1. SI PUO'FARE UN CIRCUITO TACFIT DI ALLENAMENTO AL TERMINE DI ALLENAMENTO CON I PESI, O SI RISCHIA DI PERDERE MASSA MUSCOLARE ?

    RispondiElimina
  2. Lo sconsiglio decisamente, o pesi o Tacfit. E non per una questione di massa, ma perchè per fare un Tacfit come si dovrebbe non dovresti essere già spompato.

    RispondiElimina